Lettera del Dirigente scolastico

Carissimi tutti, come avrete notato questa comunicazione non ha numero. Non può e non deve averlo, perché non è inerente a un adempimento, ma ad un ringraziamento.

Nel corso di questi giorni, e ancor più ieri, nel corso della riunione avuta via skype con i coordinatori dei Dipartimenti disciplinari, a margine delle attività svolte sinora, ho avuto conferma di quanto questa comunità sia una forza, capace di mettersi in gioco e di riprogrammare, riprogettare per i nostri alunni. La professionalità non si inventa, si costruisce nel tempo, a fatica, sperimentando, dubitando, provando, sbagliando.  Ma questo non basta:  la professionalità ha bisogno della capacità di riconoscersi “umani”, di mettersi a servizio, ha bisogno di umiltà. Questa è la forza vostra, questa la forza della nostra scuola! So bene che in queste prime settimane di “rivoluzione” della didattica, nel passaggio dalla modalità “in presenza” a quella “a distanza”, ognuno ha avuto il suo bel da fare;  che il distanziamento sociale ha amplificato i quesiti, generato ulteriori  perplessità. Ma è stato un da fare operoso e costruttivo, che ha visto impegnati tutti e ha già prodotto significativi traguardi: siatene fieri!; un da fare caratterizzato da un forte senso di responsabilità, ancor più forte e sentito nella situazione cogente, verso i giovani allievi.

Gli alunni, ai quali è diretto il vostro impegno quotidiano: che se ne  abbia cura perché da questo impedimento nascano forti consapevolezze sull’esistere, un nuovo sguardo sul mondo, su chi lo abita, sulle relazioni umane, così complesse eppure troppo spesso destinatarie di disattenzioni piuttosto che di com-prensione. Sono giornate difficili per tutti, e in questo senso il confrontarsi, sebbene “virtuale”, non può che essere orientato a rafforzare i legami tra  docente e discente.

Sul fronte della gestione della didattica, non ci sposteremo gran che dalle indicazioni date all’inizio. Continueremo fondamentalmente a lavorare sulle 3 piattaforme individuate, ciascuno scegliendo quella che ha ritenuto o riterrà più opportuna alla bisogna, magari con degli accorgimenti venuti fuori durante la riunione di ieri. Ad esempio, si procederà al completamento della piattaforma Google Suite (ma questo discorso è rinviato alla Comunicazione numerata!). Si tratta insomma di limare, di perfezionare, eventualmente di implementare.

Siamo una bella squadra, che deve fare della coesione il suo perno. E per  “siamo” intendo proprio tutti: le mie due collaboratrici più prossime, che mi affiancano con discrezione, operatività e competenza; i docenti, che con il senso di responsabilità proseguono senza sosta il percorso di “formatori” di coscienze, il Dsga e il personale amministrativo, per il contributo costante volto a soddisfare le esigenze dell'utenza ponendo sempre attenzione alla relazione umana, i tecnici, per il supporto alla DAD; i collaboratori scolastici, per il senso del dovere manifestato.

A tutti Voi va il mio ringraziamento, che non vuole essere retorico, ma sentito, e vivo, e la mia attenzione costante.  

Il Dirigente scolastico

Prof.ssa Anna Maria Fierro